Finalmente, dopo tanti ripensamenti e indecisioni, hai deciso di creare un blog.

Complimenti per la scelta, e benvenuto nel fantastico mondo dei blogger!

In questo articolo trovi consigli utili per muovere i tuoi primi passi e scrivere un blog di successo.

Creare un blog e avere successo sul web

Innanzitutto respira, siediti, concentrati: non è ancora tempo di impugnare la tastiera e iniziare a scrivere.

In questo articolo vedremo tre aspetti molto importanti per chi, come te e come me, ha deciso di crearsi un blog e partire con questa splendida avventura.

Tranquillo, nulla di complicato, se hai pensato di creare un blog, è molto probabile che ciò che ti spiegherò tu lo abbia già in mente, io cercherò di aiutarti a tirarlo fuori e farti mettere tutto su carta.

Ecco dunque tre consigli per partire col piede giusto e creare il tuo blog di successo.

1. Il tuo obiettivo in una frase

Il tuo blog o sito deve avere un obiettivo: uno, semplice, chiaro e raggiungibile.

Sul tuo sito potresti vendere un prodotto o un servizio, sul tuo blog parlare di te o di un argomento del quale sei esperto.

Qualunque sia il tuo obiettivo, deve essere riassumibile in una frase, un breve messaggio o un’immagine.

Questa frase si chiama unique value proposition e per scriverne una efficace, devi considerare che il lettore deve capire l’argomento del tuo sito o blog in cinque secondi.

Possiamo definire la unique value proposition come il tuo motto. Ecco alcuni esempi secondo me particolarmente azzeccati:

PayPal: “Fai anche tu acquisti online”

Semplice, no? Anche chi non conosce PayPal, capirebbe subito di cosa tratti il sito.

Spotify: “La Musica è per tutti!”

Una frase molto ad effetto e magnetica, che rimane impressa e invoglia l’utente ad entrare nel servizio. D’altronde a chi non piace la musica?

Evernote: “Per tutto il lavoro della tua vita”

Può sembrare asciutta, tuttavia questa frase condensa ciò che è Evernote: un servizio che ti aiuta ad organizzare il tuo lavoro, e la tua vita.

Come hai avuto modo di capire, quindi la Unique Value Proposition è la tua promessa su quello che l’utente troverà sul tuo blog o sito.

Scrivi una frase originale e onesta, perché una promessa va mantenuta, se vuoi creare un blog ed essere credibile sul Web.

Se vuoi approfondire questo argomento, leggi l’articolo Come scrivere una unique value proposition che spacca.

2. Scegli il nome di dominio giusto

Una volta individuato l’obiettivo, il passo successivo è scegliere il nome di dominio.

Dei classici esempi di blog sono www.nomecognome.it ma si possono tranquillamente scegliere altri nomi a piacimento.

Creare un blog di successo passa anche da qui perché il nome di dominio è fondamentale per la riuscita del tuo progetto web.

Ci sono due domande da farsi sulla scelta del nome:

  1. Deve essere inerente alla tua attività?
  2. Quale estensione deve avere?

Se stai facendo Personal Branding – ovvero la promozione di te stesso attraverso il tuo blog – la scelta migliore è utilizzare il tuo nome e cognome.

Può capitare che questo sia già stato acquistato da un tuo omonimo, quindi si può provare a scegliere un’estensione diversa da quelle “classiche” (ne parlo sotto).

Per tutti gli altri casi non c’è una regola generale, molto dipende dai gusti personali di ognuno di noi.

Ecco alcuni esempi per farti capire le linee guida che dovresti usare per scegliere il nome di dominio del tuo blog di successo.

www.coca-cola.it

Il nome del dominio coincide con quello del marchio, nessun fraintendimento.

www.distruzionedocumenti.com

Da questo dominio si deduce cosa fa l’azienda in questione.

www.zalando.it

Non si capisce se sia il nome dell’azienda né che argomento tratti, ma il nome rimane in mente, senza dubbio.

Quale approccio pensi sia il migliore per creare un blog che funzioni?

L’unico vero consiglio che ti do è:

Come scegliere l’estensione più efficace

La scelta dell’estensione – ovvero quello che compare a seguito del nome dominio, ad esempio .it .com – va fatta con criterio.

I miei suggerimenti sono:

  1. Scegli il .it se il tuo blog o sito non sono commerciali (non vendono nulla) o se il tuo business è ridotto e prevalentemente in Italia
  2. Opta per il .com se la tua attività è grande o se intendi rivolgerti anche all’estero
  3. Vira su altre estensioni – come .net o .biz – solo se le precedenti estensioni non sono disponibili

Da qualche tempo sono state introdotte altri tipi di estensioni che potrebbero essere interessanti se ti occupi di un settore particolare.

Esistono esempi di blog con estensioni .travel per viaggi, .food per il cibo, .tips per consigli in genere, e così via.

L’estensione non è importante quanto il nome dominio, tuttavia può aiutare a creare un blog di successo.

3. Focalizzati su un argomento

Per creare un blog che funzioni è indispensabile non essere dispersivi: tutto deve ruotare attorno ad un argomento centrale.

Più specifico è l’argomento, più incisivo è il risultato, per esempio blog che trattano di cucina ma è più efficace uno che parli solo di dolci.

O ancora, puoi creare un blog di tecnologia, ma è più efficace crearsi un blog che tratta solo di smartphone.

E così via.

Domande precise, risposte corrette

Chi entra nel tuo blog si aspetta risposte certe a dubbi precisi. E tu gliele devi fornire.

Tutto questo è importante per due ragioni:

  • Crea una tua nicchia di utenti
  • Questo approccio piace ai motori di ricerca

Rifletti su quanto segue.

Se hai un albergo a Rimini e cerchi di emergere sul web, quante possibilità credi di avere di essere tra i primi posti di Google?

Se hai un albergo a Rimini con cucina vegetariana, chi fa una ricerca di questo tipo probabilmente troverà il tuo hotel ai primi posti.

Sul web non vince chi fa i grandi numeri ma chi trova la sua nicchia.

E di conseguenza emerge nei risultati di ricerca.

“Trova la tua nicchia, e troverai la tua strada!”

Creare un blog di successo: ora puoi!

Terminate queste considerazioni e fatti tutti i passi necessari, sarai pronto per creare un blog di successo, e potrai finalmente iniziare a scrivere il tuo primo articolo.

Spero che questi consigli ti possano aiutare entrare nel mondo del web e a consolidare la tua presenza online.

Vuoi mettere a frutto i consigli e creare subito il tuo blog? CLICCA QUI

About the Author Daniele Donati

Sono Daniele Donati, blogger, copywriter e webwriter. Per conoscermi meglio leggi la mia pagina

Share your thoughts

Your email address will not be published. Required fields are marked

  1. Ciao Daniele, vorrei un consiglio da parte tua. Ho intenzioni di creare un blog e fare un Personal Branding, ma ho un omonimo famoso che ha il dominio: nomecognome.com ma invece cognomenome.com è libero. Mi consigli di comprarlo lo stesso? Se si come faccio a emergere nelle ricerche se quando googlando il mio nome e cognome compaiono solo informazioni inerenti a questo vip? Ciao. Grazie.

    1. Ciao Lorenzo,
      ti trovi nella stessa situazione in cui mi sono trovato io mesi fa quando dovetti decidere l’estensione da dare al mio blog: io ho optato per nome cognome e cambiato l’estensione (da .com che era la prima scelta, ma già impegnato, a .net). Cognome nome non mi piace.

      Per quanto riguarda il fatto di emergere, devi puntare sui contenuti e non sul fatto che la gente ti cerchi con il tuo nome.
      Anche il mio nome è molto comune, e anche io ho degli omonimi “VIP” (ad esempio un professore dell’università di Bologna), infatti nelle ricerche per nome non compaio e per questo cerco di scrivere articoli interessanti per attirare visitatori.

      Spero di esserti stato utile e di aver risposto ai tuoi dubbi!

      Ciao
      Daniele

  2. Ciao Daniele, i tuoi articoli sono molto interessanti, scrivi in modo semplice e diretto! E sul web è davvero indispensabile! Da qualche mese io e il mio compagno abbiamo creato un blog, ovviamente siamo alle prime armi, ma l’entusiasmo non ci manca! Terrò presente i tuoi consigli, in particolare “la gestione del tempo” e “consigli per scrivere un buon articolo “! Continuerò a seguirti!
    Sabrina.
    questo è uno deigli ultimi articoli del blog: http://vitanuovaxx.blogspot.com/2015/09/diario-di-viaggio-tour-venezuela.html

    1. Brava Sabrina!!!
      La stoffa c’è, mi raccomando allenati scrivendo spesso così puoi migliorarti, e quando ti sarai fatta le ossa il mio consiglio è di prenderti un dominio tutto tuo.

      A breve uscirò con un paio di guide e articoli su come creare un blog da zero con WordPress, come farsi venire idee per articoli e con alcuni consigli di scrittura davvero efficaci.

      A presto
      Daniele

  3. Ciao Daniele,
    Innanzitutto grazie dei tuoi consigli.
    Due giorni fa ho finalmente deciso di aprire il mio blog riguardo un argomento che mi affascina veramente. Ho cercato di applicare i consigli contenuti nei tuoi articoli e spero che il blog abbia successo. Ovviamente sono veramente agli inzi, solo da due giorni e qualche articolo.
    Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi e ovviamente se hai qualche consiglio lo aprrezzo sinceramente.
    Questo è il link al mio blog

    http://smartwearable.it/

    Attendo i tuoi consigli.

    Grazie,

    1. Ciao Mario,
      grazie per i complimenti, che contraccambio perché ho dato un’occhiata al tuo blog e mi sembra ben fatto.
      Hai centrato un argomento molto interessante e attuale, che affascina anche me perché sono appassionato di tecnologia.

      Veniamo a noi, ecco alcuni consigli:

      1) Ho notato che il sito non è completamente tradotto (ad esempio continue reading anziché continua a leggere), cerca di farlo tutto in italiano, se hai difficoltà ho scritto un articolo in merito lo trovi qui

      2) Teaser dell’articolo: personalmente preferisco lasciare solo un paio di righe prima del continua a leggere, penso che sia più efficace rispetto a un intero paragrafo

      3) Controlla il link delle categorie che ora è smartwearable.it/wp/category/nomecategoria e modificalo in smartwearable.it/nomecategoria, anche se non è sicuro al 100%, il SEO ne gioverà

      4) Occhio alla differenza categoria/tag: la categoria è un grande contenitore, mentre il tag è un’etichetta. Ad esempio News è giustamente una categoria (non un tag), Microsoft, Samsung, Casio, ecc. sono tag (che possono essere contenuti in più categorie).

      Per ora ho notato solo questi particolare, se mi salta all’occhio qualcos’altro ti farò sapere.

      Ciao e un grande in bocca al lupo, fa sapere i tuoi progressi.
      Daniele

  4. Sono una settimаna che cerco e il tuo ρost è la prima cosa apprezzabile chе ho letto.
    Ⅿolto affascinante. Se tutte le pеrsone che cгeano pagine web badassseгo a fornire materiale attraente come questo internet sarebbe indubbiamеnte molto più
    piacevole da visitare. Ti ringrazio!!

    1. Grazie a te per aver lasciato un commento come questo che dà a un blogger lo stimolo per andare avanti.
      Sono molto contento che ti sia stato d’aiuto, continua a seguirmi perché sono in uscita altri articoli che potrebbero interessarti.

      Ciao
      Daniele

    1. Ciao e grazie mille, spero che possa trovare i miei consigli utili.

      Il mio blog è stato fatto con Genesis che è un framework per WordPress che permette di creare blog da diversi template.
      Per imparare a usarlo c’è un corso molto ben fatto che trovi a questo indirizzo http://bit.ly/corso-genesis.
      Se ti interessa guardalo subito perché è in offerta ancora per poco.

      Ciao e continua a seguirmi.
      Daniele

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}